fbpx
+39 0287159433 info@economy24.it
Whatsapp +44 7366 837734

Azioni globali in calo a causa della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina

Economy24 > Blog > News > Azioni globali in calo a causa della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina


Lunedì, il presidente Donald Trump ha fatto tremare i mercati globali, dopo aver minacciato nuove tariffe e ulteriori dazi alla Cina la guerra commerciale continua senza esclusioni di colpi. Le azioni precipitano in maniera vertiginosa e il Tycoon non sembra voler indietreggiare nemmeno di un passo riguardo le richieste fatte al presidente cinese Xi Jinping.

Il Composite di Shanghai è crollato del 5,6%, mentre l'Hang Seng di Hong Kong è calato di quasi il 3%. L'indice Stoxx Europe 600 è sceso dell'1% circa. Nell’ultimo mese i futures del petrolio sono scesi al livello più basso prima di riprendersi.

Tutto ciò ha spinto i mercati statunitensi ad un inizio roccioso. Il Dow Jones ha perso 450 punti allo scoperto prima di recuperare parte delle sue perdite.

Trump ha rinnovato le minacce di aumentare le tariffe sulle merci cinesi durante il fine settimana, un “dettaglio” che potrebbe far deragliare il round dei negoziati commerciali con Pechino in programma Mercoledì. Il Wall Street Journal ha riferito che Pechino stava valutando la possibilità di abbandonare i negoziati. Un portavoce del governo cinese però, ha detto Lunedì, che una delegazione si sta organizzando per andare negli Stati Uniti a trovare un accordo che sia conveniente per ambe due le parti.

Tao Wang, economista di UBS, ha commentato che la minaccia di Trump è stata una "grande sorpresa" dopo settimane di sviluppi positivi nel commercio. Non è chiaro, ha detto, se la provocazione fosse uno spostamento di posizione o una tattica negoziale. "Per ora, una cosa è quasi certa: i mercati finanziari reagiranno bruscamente all'aumentato rischio di una guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina", ha concluso.

 

Impatto Stati Uniti

 

Domenica scorsa, Trump ha avvertito che avrebbe alzato le tariffe questo venerdì per $ 200 miliardi di merci cinesi al 25% dall'attuale 10%. Ha informato inoltre che avrebbe tassato quasi tutte le esportazioni cinesi negli Stati Uniti.Trump ha dichiarato di ritenere che i colloqui stiano procedendo troppo lentamente e che le tariffe aggiuntive potrebbero essere applicate "a breve".
L'improvvisa escalation ha colto di sorpresa gli investitori. Non solo i funzionari statunitensi e cinesi hanno segnalato che un accordo commerciale era imminente, ma la speranza per la pace ha contribuito a spingere le azioni americane ad aumentare nettamente rispetto all’anno seguente. La crescita economica globale rimane fragile e potrebbe essere danneggiata da un nuovo focolaio di ostilità. Il pessimo avvio delle azioni americane di Lunedì ha segnato una settimana da record.
Il Nasdaq ha chiuso al record di 8.164 Venerdì, S&P 500 è stato vicino ad un massimo storico stabilito all'inizio della settimana. Il Dow aveva chiuso il suo record in Ottobre.



 

Inizia un percorso di formazione

Registrati ora per fare un percorso di formazione gratuitamente.

Perchè è Importante?

Leggi il nostro blog per imparare ed avere un’educazione base sugli investimenti, le informazioni ti daranno la base necessaria per passare dalla teoria alla pratica

Articoli Recenti

Una Brexit senza accordo resta un’opzione concreta
Settembre 17, 2019By
Aurora Cannabis riprende il suo cammino positivo
Settembre 17, 2019By
La Francia spinge per bloccare lo sviluppo di Libra in Europa
Settembre 16, 2019By

Related Posts

Leave a Reply