fbpx
Finsbury St. London +39 0287159433 info@economy24.it
Whatsapp +44 7366 837734

Le critiche di Trump potrebbero far bene a Bitcoin

Economy24 > Blog > Crypto > Le critiche di Trump potrebbero far bene a Bitcoin

Trump tuona contro il mercato criptato

 

Il presidente degli Stati Uniti non è mai stato un fan della crittografia, ma le critiche di Trump potrebbero far bene al Bitcoin.

Che il tycoon non fosse mai stato un fan di bitcoin non è di certo una novità, dobbiamo però aggiungere che tutta questa polveriera mediatica intorno alla cripto per eccellenza potrebbe solo aumentare il numero delle domande e di conseguenze far lievitare il prezzo.

Il presidente, nella giornata di Giovedì ha criticato duramente Bitcon e Libra su Twitter. Il selvaggio Trump però, sarà utile per tutto il mercato crittografato, magari facendo arrivare Bitcoin al suo massimo storico, secondo le previsioni di Tom Lee.

In un’intervista a Yahoo Finance ha dichiarato :

“Le criptovalute e il bitcoin sono nella loro fase principale, il Congresso e la Fed stanno costringendo tutti coloro che non sono coinvolti a preoccuparsi veramente di cosa sia davvero la crittografia”.

Dopo l’intervento di Trump, il prezzo del bitcoin ha mostrato una grande capacità di recupero sfruttando proprio le critiche del primo cittadino statunitense.

 



 

Bitcoin a $ 40,000 entro la fine del 2019?

Tom Lee, ricercatore di Funstrat, ha rafforzato le sue analisi dopo le osservazioni di Trump con una previsione audace. Vede il prezzo di bitcoin alle stelle nel 2019.

Posto alle luci della ribalta, insieme ad indicatori tecnici, i tori spingeranno l’asset digitale a $ 40,000 entro la fine dell’anno.

“Se analizziamo i trascorsi di bitcoin, penso che durante il quarto trimestre si scambierà tra i $ 20,000 e $ 40,000”.

Secondo le osservazioni che ha fatto ad inizio anno, Lee si aspetta di assistere ad un fiammeggiante 2019 sulla prossima corsa dei prezzi bitcoin. Ciò porterebbe una corsa ai $ 20,000 a puntare l’obiettivo dei $ 40,000. In molti infatti, hanno sentito parlare di bitcoin per la prima volta dal presidente Donald Trump.

Effetto Streisand

I primi a pubblicizzare il mercato della crittografia e Libra, sono i politici, i regolatori e le autorità finanziarie più riconosciute, respingendo in maniera così diretta la criptovaluta sostenuta da Facebook, non stanno facendo altro che pubblicizzarla.

Per questo, le critiche di Trump potrebbero far bene a Bitcoin, il cosiddetto “Effetto Streisand” si manifesta quando figure o istituzioni importanti tentano di censurare le informazioni.

Inoltre, se i regolatori riusciranno ad imporre normative al mercato criptato, spingeranno questa nuova realtà a scalare la vetta più rapidamente. Il wall Street Journal ha riferito che la SEC sta iniziando ad analizzare Libra.

I sostenitori di EOS e Ripple vedono questa notizia come un buon indizio per le loro valute più istituzionali. Ma l’evento più probabile è che spingeranno il bitcoin alle stelle.

 

 

 

Pronto per altre informazioni?

Iscriviti gratuitamente per rimanere sempre aggiornato sul mercato globale

Iscriviti

Perchè è Importante?

Leggi il nostro blog per imparare ed avere un’educazione base sugli investimenti, le informazioni ti daranno la base necessaria per passare dalla teoria alla pratica

Articoli Recenti

Satoshi Nakamoto
Agosto 21, 2019By
Il Regno Unito deciso a lasciare l’Unione Europea
Agosto 21, 2019By
Nel 2020 il Bitcoin diventerà più costoso
Agosto 20, 2019By

Related Posts

Leave a Reply