fbpx

Hong Kong regola la licenza degli scambi in criptovaluta

Economy24 > Blog > Crypto > Hong Kong regola la licenza degli scambi in criptovaluta

La SFC ( Securietes and Future Commission ) di Hong Kong ha pubblicato un quadro normativo che regola la licenza degli scambi in criptovaluta.

Con il nuovo piano, la nazione sta facendo un passo significativo verso l’adozione della tecnologia blockchain.

Licenza per piattaforma di scambio in criptovaluta

Durante la settimana di Hong Kong Fintech, il primo evento tecnologico finanziario del paese, il CEO di SFC Ashley Alder ha annunciato la creazione di nuove linee guida per gli scambi di licenze in criptovaluta.

La normativa è composta da 61 pagine, tra cui la custodia, le regole da seguire e l’archiviazione delle risorse crittografiche.

Secondo il capo dell’SFC, la sicurezza informatica e la custodia sono le principali preoccupazione tra i regolatori in un mercato definito “vulnerabile alla manipolazione”.

Alder ha dichiarato :

Il nostro quadro normativo affronta i principali problemi di protezione degli investitori. Questi includono la custodia sicura dei beni, i requisiti del cliente, il riciclaggio di denaro e la manipolazione del mercato. Inoltre, definiremo anche i criteri per le piattaforme di scambio per l’innesto di nuovi asset virtuali per il trading”.

L’SFC ha sottolineato di non avere giurisdizione per la licenza o la supervisione di piattaforme che commerciano risorse digitali non regolamentate. Pertanto, gli investimenti che esulano da titoli e futures rientrano nel nuovo mandato regolamentare della SFC.

Gli aspetti critici del quadro normativo

Hong Kong regola la licenza degli scambi in criptovaluta, ma come in ogni settore ci sono aspetti da dover considerare attentamente.

In base ai nuovi standard, le piattaforme devono fornire i loro servizi ai loro investitori e devono richiedere l’approvazione scritta prima di poter integrare nuovi prodotti all’interno di essa.

La Commissione si aspetta che le imprese producano relazioni mensili relative alle loro attività commerciali.

Inoltre, la polizza assicurativa prevede di dover assicurare i fondi archiviati in portafogli caldi e freddi. In più, devono mantenere il 98% delle partecipazioni in e-wallet freddi.

Ai sensi dell’ordinanza antiriciclaggio e antiterrorismo le piattaforme di scambio devono essere in possesso di una licenza.

La SFC ha dichiarato :

Ciò dovrebbe aiutare a salvaguardare le risorse virtuali dei clienti e garantire che siano adeguatamente separate da quelle della piattaforma”.

Tutti gli scambi dovranno essere conformi alle procedure antiriciclaggio. Devono inoltre stabilire l’identità di ciascuno dei loro clienti, la loro situazione finanziaria ed esperienza di investimento.

Nonostante i sentimenti positivi, molti non sono divertiti dai recenti sviluppi. Leo Weese, presidente della Bitcoin Association di Hong Kong, teme che il nuovo regolamento spingerà gli investitori fuori dal Paese.

Il nuovo quadro normativo è “una gabbia che pone oneri irragionevoli sugli scambi”.

 

Iscriviti gratuitamente per rimanere sempre aggiornato

 

  • USD
  • EUR
  • GPB
  • AUD
  • JPY
  • bitcoinBitcoin(BTC)
    $8,732.60-0.30%
  • ethereumEthereum(ETH)
    $185.47-0.26%
  • rippleXRP(XRP)
    $0.271702-0.95%
  • tetherTether(USDT)
    $1.000.02%
  • bitcoin-cashBitcoin Cash(BCH)
    $286.37-0.27%
  • litecoinLitecoin(LTC)
    $60.98-1.40%
  • eosEOS(EOS)
    $3.44-0.71%

Ti potrebbero interessare anche

Incasso record per Alibaba durante il Singles’ Day
12 Novembre 2019By
La Cina non abolirà il mining di criptovalute
6 Novembre 2019By
La famiglia Agnelli alla ricerca di grandi investimenti
5 Novembre 2019By

Related Posts

Leave a Reply