fbpx
Finsbury St. London +39 0287159433 info@economy24.it
Whatsapp +44 7366 837734

Huawei Colture Co Ltd

Economy24 > Blog > News > Huawei Colture Co Ltd

Il 31 luglio 2018, Huawei ha superato Apple ed è diventato il secondo produttore di smartphone al mondo dopo Samsung. Il risultato ha certamente attirato l’attenzione degli investitori, non è possibile investire sul produttore di smartphone cinese.

Perché?

Trentuno anni dopo la sua fondazione, Huawei Technologies Co. rimane un’entità privata di proprietà dei dipendenti dell’azienda. Questo significa che la società non è negoziabile su alcun mercato pubblico e i potenziali investitori interessati non possono speculare su di essa. Nonostante l’impossibilità di investire in Huawei, gli esperti e analisti del settore terranno sicuramente d’occhio il secondo produttore di smartphone al mondo. Nell’Ottobre 2018, il produttore cinese ha presentato gli smartphone Mate 20 e Mate 20 Pro con riconoscimento delle impronte digitali sullo schermo destinato a sfidare direttamente l’iPhone XS di Apple e il Pixel 3 di Google.

Dove opera nello specifico Huawei?

Oltre a creare smartphone, Huawei crea reti e servizi di telecomunicazione e fornisce soluzioni (Software) a clienti che posseggono aziende. A partire dal 2017, Huawei contava oltre 180.000 dipendenti in oltre 170 paesi. Il business viene svolto per lo più in Cina ed EMEA (Europa, Medio Oriente, Africa e nella regione emergente dell’Asia-Pacifico).

Interessante sapere dove Huawei svolge i suoi affari, ma molto più utile venire a conoscenza di dove non funziona. Lo scetticismo globale su Huawei è cresciuto negli ultimi anni, in seguito a un rapporto del 2012 che evidenziava i rischi per la sicurezza derivanti dall’utilizzo delle attrezzature dell’azienda cinese. Nel Gennaio 2018 le grandi aziende mobili statunitensi come AT&T e Verizon hanno smesso di usare i prodotti Huawei nelle loro reti; nel mese di Agosto, l’Australia ha deciso di bannare la tecnologia della compagnia e di conseguenza costruire una rete mobile 5G di proprietà nazionale; a Novembre, la Nuova Zelanda ha impedito a Spark, una delle maggiori società di telecomunicazioni del paese, di usufruire dei prodotti Huawei nella sua rete 5G. Nonostante questi ostacoli statali, Huawei può ancora condurre affari con società private in ciascuno di questi paesi.

Come Huawei monetizza il suo business?

Come guadagna Huawei? Huawei opera nei segmenti carrier, enterprise e consumer del mercato. Poiché la società non è di dominio pubblico, non è quotata in alcun mercato azionario e non ha sede negli Stati Uniti, l’azienda cinese non è tenuta a presentare documenti alla Securities Exchange Commission (SEC). Comunque, la compagnia continua a riportare i suoi numeri su base regolare. Nel suo rapporto annuale per l’anno fiscale 2017, Huawei ha riferito che il suo fatturato totale è stato di $ 92,55 milioni e il suo tasso di crescita annuale è stato del 26%. La società ha inoltre annunciato di aver lanciato 153 milioni di smartphone nel 2017 e la consapevolezza globale del marchio è aumentata dell’86%.

Huawei ha riportato che l’attività in Cina è cresciuta del 29%, il business nella regione Asia-Pacifico è cresciuta del 10,3% e gli affari nell’area EMEA è aumentata del 4,7% durante l’anno, mentre nelle Americhe gli introiti sono diminuiti del 10,9%.

Nel corso dell’anno l’azienda ha inoltre riferito che nel settore dei consumi è cresciuta del 31,9%, il suo business di impresa è aumentato del 35,1% e il suo settore di carrier è salito del 2,5%.

Com’è composta l’azienda cinese?

Huawei è detenuta e composta solo da dipendenti della società con sede in Cina, ma chiunque lavori per la società al di fuori della Cina non può acquistare il titolo. Gli azionisti della società ammettono, tuttavia, di non aver fornito informazioni aggiornate sulle loro partecipazioni e non hanno potere di voto. Trentatré membri del sindacato eleggono nove candidati per partecipare alla riunione annuale degli azionisti. Gli azionisti ricevono il pagamento dei dividendi e hanno il potenziale per guadagnare bonus in base alla performance. Inoltre, i loro stipendi sono rivisti su base annuale.

Nel 2014, è stato chiesto alla dirigenza di Huawei se avesse mai consideto una quotazione in Borsa, ma l’idea, per ora, è stata respinta. Tuttavia, il debutto di Huawei sul mercato pubblico non può essere completamente escluso in futuro, soprattutto se la società avrà bisogno di ulteriori capitali in futuro. Non è probabile che Huawei farà parte dei titoli azionari da scambiare a Wall Street, in parte a causa del suo scarso rapporto con il paese e della crescente reputazione dell’azienda di utilizzare la tecnologia per spiare gli utenti.

 

In sintesi, per ricevere dividendi, investire e speculare su Huawei una soluzione c’è, ma ad oggi è inverosimile. Dovresti diventare un dipendente della società con sede a Shenzhen, in Cina, facendo credere al management che non sei una spia.



 

 

 

 

Perchè è Importante?

Leggi il nostro blog per imparare ed avere un’educazione base sugli investimenti, le informazioni ti daranno la base necessaria per passare dalla teoria alla pratica

Articoli Recenti

Bitcoin – Bitcoin, non Blockchain : I potenziali investitori ricercano freneticamente la prima criptovaluta al mondo.
Maggio 21, 2019By
Messico – La nuova pianificazione del regime fiscale non trova d’accordo l’azienda cinese.
Maggio 21, 2019By
Marijuana – Analizziamo gli andamenti delle 3 aziende più influenti del settore
Maggio 21, 2019By

Related Posts

Leave a Reply