fbpx

Il petrolio e il mercato dell’oro nero

Economy24 > Blog > News > Il petrolio e il mercato dell’oro nero

 

Il mercato dell’oro nero

 

Il petrolio e il mercato dell’oro nero è un settore preso in grande considerazione da ogni investitore.

La quotazione del petrolio è determinato soprattutto dalla domanda e dall’offerta, questo è il fattore che influenza il prezzo di uno degli asset più amato dai trader di tutto il mondo.

L’organizzazione che si occupa di coordinare e unificare la quotazione del petrolio è l’OPEC, composta da 14 stati esportatori della materia prima. Il gruppo, è nato per combattere la corsa ai prezzi al ribasso del petrolio greggio, che a breve termine, avrebbe prosciugato le risorse petrolifere degli Stati fornitori.

Nel 2018 infatti, si è deciso di imporre un limite massimo alla produzione di petrolio, attualmente i membri dell’OPEC possono produrre 39 milioni di barili al giorno, pari a più di un terzo della produzione globale.

Come noto, ad oggi abbiamo molte tipologie di oro nero, ma le più scambiate e conosciute sono il petrolio WTI e petrolio brent.

 

 

Petrolio brent e petrolio WTI

Il petrolio WTI, noto anche come West Texas Intermediate è un tipo di petrolio prodotto in Texas. Questo articolo viene utilizzato come misura di valutazione nel mercato dei futures del New York Mercantile Exchange (NYMEX).

Il NYMEX è il principale mercato mondiale per futures sui prodotti energetici. La contrattazione avviene tramite un sistema di Open Auction, cioè un’asta continua effettuata dagli operatori in un luogo fisico, collegata a sistemi telematici di contrattazione elttronica.

E’ una materia di primissima qualità dalla cui raffinazione si ottiene un’elevata percentuale di benzine e gasolio. Il WTI nasce come petrolio distillato negli Stati Uniti ed è scambiato a Cushing, in Okhlaoma, dove viene stabilito il prezzo per il NYMEX.

Altra e non meno importante tipologia di petrolio è il brent, prodotto principalmente dal mare del nord. Le differenze più importanti tra i due riguardano la provenienza e la quotazione a mercato.

Il petrolio e il mercato dell’oro nero viene determinato principalmente dallo stesso Brent, che occupa il 60% dei volumi globali malgrado una produzione limitata.

Scorte di petrolio (Inventario)

I dati sulle scorte di petrolio vengono pubblicati settimanalmente ogni mercoledì alle ore 10:30 ET (16:30 ora italiana) dall’Energy Information Administration (EIA).

Il rapporto calcola il totale degli stock di greggio e i tassi di consumo del petrolio, l’attenzione sul dato è dovuto soprattutto alle ripercussioni che i suoi numeri hanno sui prezzi del greggio e sui titoli riguardanti l’energia.

Il dato, risulta davvero molto utile ai governi, analisti finanziari, politici, ai consumatori e alla stampa.

Il rapporto del petrolio viene analizzato dagli operatori soprattutto nel periodo di forte inflazione, poichè un calo delle scorte rispetto alle aspettative provoca il rialzo dei prezzi dell’oro nero.

Gli investimenti sul petrolio

Negli investimenti finanziari, il petrolio viene considerato un asset ad alto rischio di perdita, motivo per cui è sempre consigliato avere un’analista di fiducia che permetterebbe di gestire un mercato così volatile in maniera razionale e non impulsiva.

Il petrolio, parlando di trading online, si trova nella sezione delle materie prime insieme all’oro, argento, riso, caffè e altri prodotti preziosi. Utilizzare un broker per operare sul WTI o Brent aumenta le probabilità di riuscita in quanto consente di poter impostare le proprie strategie di mercato avendo uno sguardo in tempo reale del prezzo del petrolio.

E’ molto importante sottolineare che, tradare in completa autonomia e senza avvalersi di un esperto potrebbe comportare il rischio di perdere denaro.

Potersi confrontare, ragionare e colloquiare con un’analista finanziario di fiducia ridurrebbe l’opzione di perdita. Da una statistica, uscita non molto tempo fa, ogni trader autonomo “inesperto” perde denaro operando senza ricorrere all’apporto di un vero e proprio esperto del settore.

 

 

Iscriviti gratuitamente per rimanere sempre aggiornato

 

Continua a leggere le nostre notizie per imparare ad investire e per ottenere le informazioni utili per passare dalla teoria alla pratica.

Inizia subito a fare trading cliccando sulle immagini sotto

Ti potrebbero interessare anche

Telegram lancia la sua criptovaluta Gram
23 Ottobre 2019By
Nei prossimi sette mesi il prezzo del Bitcoin si moltiplicherà
22 Ottobre 2019By
Il prezzo del Bitcoin crolla sotto gli $8,000
17 Ottobre 2019By

Crypto info

Name Price24H (%)
Bitcoin (BTC)
€6,666.44
-7.06%
Ethereum (ETH)
€144.03
-4.04%
XRP (XRP)
€0.244020
-5.65%
Tether (USDT)
€0.90
-0.04%
Bitcoin Cash (BCH)
€186.97
-5.29%
Litecoin (LTC)
€43.95
-6.99%
EOS (EOS)
€2.42
-6.24%
Binance Coin (BNB)
€14.89
-7.14%

  • USD
  • EUR
  • GPB
  • AUD
  • JPY
  • bitcoinBitcoin(BTC)
    $7,415.41-7.06%
  • ethereumEthereum(ETH)
    $160.21-4.04%
  • rippleXRP(XRP)
    $0.271435-5.65%
  • tetherTether(USDT)
    $1.00-0.04%
  • bitcoin-cashBitcoin Cash(BCH)
    $207.98-5.29%
  • litecoinLitecoin(LTC)
    $48.89-6.99%
  • eosEOS(EOS)
    $2.69-6.24%

Related Posts

Leave a Reply